Tag Archive for riciclo cartone

Carrello virtuale, imballo reale

Si chiama Carrello virtuale, imballo reale la campagna per sensibilizzare i consumatori sulle corrette modalità di scatole e scatoloni così che ciascuno faccia la propria parte per salvaguardare l’ambiente. È stata lanciata di recente da Comieco e AMSA, Gruppo A2A per andare di passi passo con la crescita dell’e-commerce. Se quest’ultimo sale, aumenta il quantitativo di pacchi in circolazione, per la maggior parte in materiale cellulosico.
Del resto, ogni giorno lavorativo viaggiano su strada circa 1 milione di pacchi destinati ai consumatori italiani che hanno acquistato online.
Nello specifico, l’eCommerce di prodotto ha generato nel 2018 260 milioni di spedizioni: la concentrazione è poi maggiore al Nord (soprattutto nelle grandi città), dove arriva il 56% del volume totale delle spedizioni. Nel Centro finisce il 23% del flusso e nel Sud e Isole il rimanente 21%.

“Gli acquisti online sono un’opportunità che ha cambiato la qualità della vita delle persone, soprattutto nelle grandi aree urbane”, commenta Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco. “Tutti questi pacchi sono realizzati per il 90% con carta riciclata. L’intera filiera cartaria si sta organizzando per affrontare questo cambiamento e l’apertura di tre nuove cartiere sul territorio italiano, con una capacità di riciclo di oltre 1 milione di tonnellate, che permetterà di gestire l’aumentata offerta di macero. Con una raccolta dedicata a questo tipo di imballaggio cambia inoltre la qualità del flusso di materiale cellulosico. E risultati sempre migliori portano benefici al processo di lavorazione industriale della carta riciclata”.

Appare quindi importante che anche i cittadini facciano la loro parte imparando a conferire correttamente questa tipologia di rifiuto nel cassonetto adatto.

1) Una volta scartato il pacco, il cartone va separato da elementi estranei come scotch e plastiche che contengono le bolle di consegna e l’indirizzo di destinazione.

2) Vanno tolte, nei limiti del possibile, le grosse graffette metalliche che a volte saldano il pacco.

3) Lo scatolone va appiattito così che il cartone occupi il minor spazio possibile nel cassonetto della carta.

In alternativa, prima di destinarlo ai rifiuti, il cartone si può riciclare in modo creativo, come segnalavamo qui.

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia

Pacchi, come differenziare l’imballaggio

I pacchi che riceviamo come si differenziano una volta svuotati del contenuto? Occorre separare il materiale per non compromettere la filiera della raccolta differenziata.
La maggior parte dei pacchi sono trasportati in scatoloni di cartone, che vanno appiattiti con cura e depositati all’interno degli appositi contenitori destinati alla raccolta di carta e cartone: lasciali fuori è sbagliato. Se gli scatoloni sono molto grandi, è bene ridurli in vari pezzi così da facilitare il lavoro degli operatori addetti allo smaltimento.

Nel caso in cui il pacco contenga uno scontrino fiscale quest’ultimo è in carta termica quindi va nella raccolta indifferenziata.
L’Italia è leader in Europa per il riciclo di carta e cartone: ogni minuto su 5 imballaggi cellulosici 4 vengono riciclati, con vantaggi sia ambientali sia economici, dunque è dovere di tutti i cittadini far arrivare questo materiali agli impianti di trattamento senza impurità.

Dallo scatolone vanno rimossi eventuali punti metallici, nastri adesivi e targhette da gettare nel cestino dell’indifferenziato.
I sacchetti di plastica che contengono oggetti e indumenti, il pluriball e il polistirolo vanno destinanti alla raccolta della plastica; se invece si è usato un materiale da imballaggio in bioplastica va gettato nel contenitore di raccolta dell’umido.

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia