Tag Archive for consegne pacchi

Consegne a domicilio: le novità negli Stati Uniti

Si guarda sempre con certo interesse alle innovazioni tecnologiche degli Stati Uniti, è così anche nel caso dei droni postino e degli eco furgoni robot.

consegne a domicilio

Wing – la compagnia di drone della Alphabet, società di Google – è stata riconosciuta come linea aerea da parte dell’Autorità federale dell’aviazione e dal Dipartimento dei Trasporti Usa, quindi le consegne a domicilio tramite drone sembrano vicine. Nei prossimi mesi si partirà con piccoli pacchi, in seguito ci saranno delle evoluzioni.

In passato le stesse autorità hanno rilasciato permessi ad altre società di droni per dei voli di prova, ma ora si è ottenuto per la prima volta lo statuto di linea aerea nel Paese.
Questo perché la compagnia ha dimostrato che ricorrendo ai droni ci sono meno rischi per i pedoni, rispetto alle consegne tradizionali con macchina, camion o furgoni; lo statuto di linea aerea la assoggetta alle regolamentazioni vigenti per i voli charter, consentendogli viaggi su lunghe distanze, e aprendo di conseguenza la strada ad autorizzazioni per altre società del comparto.

L’ulteriore novità Oltreoceano riguarda The Kroger, la più grande catena di drogheria statunitense, che per alcuni punti vendita in Texas ha fatto partire un servizio di consegne a domicilio con eco-furgoni robot a guida autonoma. Sono dei veicoli elettrici del tutto autonomi, fabbricati dall’azienda specializzata Nuro, dotati di diversi scompartimenti separati tra loro. La merce di ogni singolo acquirente viene caricata e sistemata in un comparto che si apre con una password, fornita al momento dell’acquisto. Il servizio di consegna è disponibile 24 ore su 24, dal lunedì alla domenica.

Queste innovazioni vanno considerate non tanto nella specificità, ma nel grado di innovazione tecnologica di cui si fanno portavoce. In Italia la legislazione in materia di trasporti è differente rispetto a quella degli Usa, così come è diversa la distribuzione della popolazione sul territorio. Centinai di droni che ogni a ogni del giorno affollano i cieli delle città e dei paesini lungo lo Stivale per consegnare pacchi sembra impensabile, ma qualunque soluzione si diffonderà in futuro sarà tecnologica.

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia

Consegna pacchi con droni, parte l’iniziativa di carichi sanitari

Il presente ha fatto un salto nel futuro: in America, i carichi all’ospedale WakeMed di Raleigh, nel North Carolina, si spediscono con dei droni. E non si tratta di una sperimentazione, ma di una soluzione operativa standard.

consegne pacchi con droni

Si utilizza il drone “quadcopter” M2 di Matternet, società tecnologica che produce questi velivoli, dotato di batteria ricaricabile agli ioni di litio, che può trasportare circa due chili a una distanza di 20 chilometri. Siccome si tratta di campioni medici, sono protetti da un contenitore di sicurezza ad hoc per i droni.

Per caricare i pacchi sui velivoli sono stati selezionati medici, così da posizionare il carico in sicurezza prima della partenza.
Il drone, una volta equipaggiato del materiale, vola diretto all’ospedale principale di WakeMed seguendo una specifica traiettoria di volo, monitorata da un Remote Pilot-in-Command, mentre tutto il programma di consegna è supervisionato dalla Federal Aviation Administration e dal Dipartimento dei Trasporti della Carolina del Nord.

Il servizio ha rilevanza, considerato che molto probabilmente farà da apripista all’ideazione di una rete di droni specifica per la logistica healthcare. I vantaggi stanno nella velocità delle consegne, che in alcuni casi possono fare la differenza tra la vita e la morte di un individuo.

Secondo gli esperti del settore, sono 10 i trilioni di dollari dell’area sanitaria globale che possono essere sostenuti dalla tecnologia di consegna dei droni, soprattutto quando si effettuano interventi di assistenza in zone difficili da raggiungere o in aree remote.

La tecnologia dei droni ad oggi è migliorabile, ma la sua lentezza è legata in parte alle regolamentazioni legislative. I governi di tutto il mondo devono trovare un modo per rendere scuri questi voli, non solo per aspetti legati ad azioni criminali, ma anche per problemi che potrebbero derivare dal malfunzionamento e dalla caduta dal cielo di questi veicoli.

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia

L’e-commerce influenza gli spazi nei palazzi

Nei palazzi condominiali sta diventando una necessità avere spazio per ricevere i pacchi dell’e-commerce. A New York, in un moderno palazzo di Manhattan, una grande lavagna campeggia nell’atrio e regola le consegne di pacchi e pacchetti che ogni giorno vengono recapitati ai condomini. Lo scrive il Sole 24 ore, mettendo in evidenza come in Italia i nuovi edifici si stiano attrezzando con uno spazio dedicato per stoccare i prodotti degli acquisti online in attesa che rincasino i destinatari.

ecommerce stoccaggio pacchi

Città capofila in questo senso è Milano, dove i progetti di nuova costruzione o di completa riqualificazione di edifici esistenti, prevedono “stanze di stoccaggio” suddivise per appartamenti, come le tradizionali cassette della posta, che arrivano anche a occupare superfici superiori a 70-80 metri quadri; insomma, non semplici box.

Non manca poi la tecnologia e ci sono costruttori che costatando il trend di coloro che fanno quasi tutto online, dalla spesa all’acquisto dei regali, hanno previsto degli smart locker da aprire con un codice che il portiere può inviare al condomino.

Ma non finisce qui. In caso di acquisto di prodotti che devono essere conservati in frigo o freezer ci sono soluzioni con una parte refrigerata, così da stoccare al meglio quanto acquistato on line.

L’e-commerce e la parallela diffusione della sharing economy stanno modificando anche gli spazi stessi degli appartamenti: nella città meneghina alcuni investitori privati hanno acquistato appartamenti di grandi dimensioni per poi suddividerli in monolocali e in alcuni casi la presenza di un solaio annesso o di un seminterrato ha fatto scaturire la realizzazione di una stanza per la consegna dei pacchi, la palestra, la lavanderia e la saletta cinema condivisi.

Roma non rimane a guardare, infatti nella realizzazione di Porta dei Leoni si prevede tra i vari servizi proprio un apposito spazio per il deposito della spesa e dello shopping online. Stesso discorso per Eurosky, sempre a Roma, dove c’è uno spazio per ricevere i pacchi acquistati online.

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia