Tag Archive for acquisto vino online

Vino, come riutilizzare quello che avanza

L’e-commerce del vino è in crescita. Online si trovano bottiglie per tutti i gusti e per tutte le esigenze economiche, il che vuol dire ricevere il vino preferito direttamente a casa, luogo in cui al cliente non rimane altro che degustarlo.

Noi di Hermes Italia siamo attivi anche nelle consegne del vino, proveniente da ottime cantine nazionali, e in questo post abbiamo raccolto dei consigli per non sprecarlo, quando per giorni non si riesce a terminare la bottiglia aperta, magari perché si è fuori per lavoro o non si fanno pasti in casa.

– Il vino si può riciclare come disinfettante naturale aggiungendone un bicchiere nel contenitore dove si mette in ammollo frutta e verdura: l’alcool che contiene scioglie le impurità.

-Per smacchiare i tessuti dove è caduto del vino rosso basta versare qualche goccia di vino bianco, poi sciacquare con acqua e lasciar asciugare.

-Per sgrassare le superfici lavabili il vino è un alleato su cui contare: si versa assoluto sulle macchie da rimuovere e poi si passare uno straccio bagnato con dell’acqua calda. Stesso discorso per i vetri: si diluisce con un po’ d’acqua in uno spruzzatore, si nebulizza sui vetri delle finestre e poi si asciuga con un foglio di un vecchio quotidiano.

-La via più battuta per non buttare il vino nel lavandino è quella di versarlo nell’aceto.

-Il vino riduce gli agenti cancerogeni presenti nella carne rossa, se quest’ultima si lascia marinare in frigo con del vino rosso per almeno sei ore prima della cottura.

-Quando ci si procura un livido per curarlo più velocemente è efficace mettere in ammollo un pezzo di pane nel vino, bevanda ricca di flavonoidi, antiossidanti naturali che hanno numerosi effetti benefici sul corpo, tra cui un’azione calmante dei tessuti infiammati.

-D’estate come trappola per mosche e moscerini c’è un antico rimedio: riempire per metà una tazza con del vino rosso, coprire ermeticamente con della pellicola trasparente e praticate dei piccoli fori con uno stuzzicadenti. Gli insetti saranno attirati dall’aroma del vino e rimarranno però intrappolati nel liquido.

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia.

Vino, il mercato ha margini di crescita

La buona notizia è che cresce l’acquisto di vini, liquori e distillati tramite la rete, la cattiva che il moderno canale dell’e-commerce in Italia ancora non è decollato, considerando che rappresenta il 2% del mercato nazionale, mentre vale già il 20% in Cina, l’11% in Uk e il 5% in Germania, tanto per fare degli esempi.


Gli aspetti positivi non mancano.
Dal 2014 ad oggi, come emerge dallo studio “Il gusto digitale del vino italiano”, è migliorata la qualità dei siti web e il presidio sui social, in particolare Facebook e Instagram, che fanno molta presa sugli utenti.
La quasi totalità delle aziende vitivinicole ormai ha siti web in almeno due lingue, principalmente italiano e inglese, mentre una su tre anche in tedesco e cinese.
La Cina, del resto, ha forti potenzialità di crescita perché nei prossimi cinque anni, secondo le previsioni del Fondo Monetario Internazionale, il reddito medio pro-capite dovrebbe aumentare del 50% e di conseguenza salire il potere d’acquisto dei cinesi per il vino italiano.

L’e-commerce è sfruttato dalle aziende nostrane, ma viene esternalizzato da quasi da tutte, a beneficio dei portali specializzati e di quelli generalisti, che aprono sezioni dedicate al vino e al made in Italy.
Stanno debuttando anche le chat dedicate – per lo più su Messenger – che favoriscono il dialogo in tempo reale con gli utenti, che più informazioni hanno e più traducono il loro interesse in acquisti concreti.

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia