Tag Archive for vinitaly

Vinitaly 2016, noi di Hermes Italia ci siamo

Solo il meglio a Vinitaly 2016, il salone internazionale dei vini e dei distillati, in scena a Veronafiere dal 10 al 13 aprile. Hermes Italia è presente con lo stand I 4, presso il padiglione F dedicato all’Enolitech, ovvero all’innovazione tecnologica nel doppio mondo del vino e dell’olio.

vinitaly2016_HermesItalia

La kermesse quest’anno è un’edizione speciale, considerando che si celebra il cinquantesimo anniversario della manifestazione enologica, una tra le più famose sia a livello nazionale sia internazionale. E pensare che nell’anno di nascita, il 1967, Vinitaly – allora aveva il nome Giornate del vino italiano – era solo una due giorni di convegni al palazzo della Gran Guardia, a cui parteciparono un centinaio di persone, tra tecnici, esperti e operatori del settore.
Mezzo secolo dopo i numeri sono diversi: 4100 gli espositori presenti e circa 1000 i bayer provenienti da 30 Paesi. Quanto ai visitatori, data l’affluenza numerosa dei primi giorni, si stimano oltre 150mila visitatori professionali.

Tra i trend finora emersi al Vinitaly 2016 spiccano dati significativi sul mercato enologico nazionale:

  • gli italiani sono amanti del vino, ma il consumo è contenuto (lo scorso anno è stato di 37 litri pro capite);
  • le 310mila aziende vitivinicole nazionali contribuiscono al 43,5% del fatturato complessivo dell’intero settore, pari a 12,4 miliardi di euro;
  • le vendite online crescono, tuttavia i volumi sono ridotti, secondo alcune stime si parla di una quota dello 0,2% sulle vendite totali (con un giro d’affari di poche decine di euro), a titolo di paragone, in Francia si raggiunge il 5,6%, mentre in Inghilterra il 6,8%.

Hermes Italia, grazie alla propria organizzazione, capillare e specializzata nei servizi di distribuzione nel comparto B2C, offre un servizio di qualità anche per chi commercializza il vino, ricorrendo anche all’innovazione tecnologica. “Gli smartphone – commenta l’Ing. Murante, Amministratore Delegato di Hermes Italia – permettono agli incaricati dei servizi di consegna e ritiro merci, di acquisire e trasmettere lo stato di avanzamento delle attività in modalità real time. La trasmissione dei dati è istantanea e fluisce dallo smartphone al server. I clienti ed i destinatari possono, quindi, disporre di informazioni di tracciatura (track&trace) dettagliate, anche grazie alle web application sviluppate per ottimizzare e controllare ogni fase del processo distributivo.
Nello specifico: oltre alla sequenza degli Stati di avanzamento del servizio richiesto, potra’ essere acquisita l’immagine della firma di clienti mittenti e dei destinatari, come pure sarà possibile la geo-referenziazione dei servizi eseguiti”.

Vi aspettiamo al nostro stand!

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia

Vino naturale: il settore cresce, ma con qualche ombra

Il settore del vino biologico è in forte crescita: secondi i dati emersi durante la manifestazione di Vinitaly 2014, conta in Italia 57mila ettari (pari al 6-7% del vigneto nazionale), una produzione di 502 milioni di litri e realizza, oltre confine, l’82% del proprio fatturato.

Le vendite del vino bio nella GDO italiana sono aumentate del 4% con un giro d’affari che ha tagliato il traguardo di quota 5 milioni di euro.

vino naturale

Eppure, davanti agli scaffali di vino, sono in molti a trovarsi disorientati leggendo sulle etichette scritte come vino naturale, vino biologico, vino senza additivi e così via.

Il problema è da anni sulla bocca degli operatori del settore vinicolo. Di fatto, solo per il vino bio c’è una normativa di riferimento (regolamento Ue 203/2012), che fissa quando si può scrivere sulle etichette vino biologico.

Per quello naturale, invece, i produttori non hanno un disciplinare di produzione stabilito per legge, così sono costretti a rifarsi a delle autocertificazioni che attestano il rispetto, ad esempio, della riduzione della dipendenza del vigneto da rame e da zolfo, del seguire particolari tecniche di vinificazione e maturazione dei vini, della completa assenza di pesticidi e così via.

Una buona notizia c’è: il Ministero delle politiche agricole si è reso disponibile a individuare un percorso di certificazione anche per questi vini non bio. Attendiamo fiduciosi, visto che l’universo naturale che circonda il vino sta andando a gonfie vele e deve essere nell’interesse di tutti garantirlo.

Noi di Hermes Italia siamo lieti di fare da ponte tra produttori vinicoli e consumatori trasportando bottiglie di vino di qualità, in cui è contenuta la saggezza di questo antico settore.

Continuate a seguirci lo staff di Hermes Italia!

Vino, cosa piace alle donne e cosa agli uomini

I vini rossi invecchiati e i bianchi secchi mettono d’accordo uomini e donne, tuttavia le strade si dividono davanti a un bicchiere di prosecco o a un rosso da tavola: ciò cemerge da una recente indagine di Vinitaly, il salone Internazionale del vino e dei distillati, kermesse a cui noi di Hermes Italia non perdiamo occasione di partecipare, considerando che sosteniamo le realtà vitivinicole con prodotti e servizi pensati apposta per loro.

vino donne

I giovani (soprattutto le ragazze) virano sui vini bianchi leggerei e aromatici, mentre i più adulti (in prevalenza uomini) tendono a prediligere i bianchi piuttosto strutturati oltre che invecchiati.
Nello specifico, come mette in evidenza la ricerca, l’inclinazione per la bollicina da parte delle wine lover italiane è da collegare al consumo femminile più mondano e legato alla convivialità rispetto a quello maschile.

Il momento di maggiore consumo? Per tutti è la cena (72% per gli uomini e circa 70% per le donne), ma con alcune differenze in base all’età. Alla diminuzione di frequenza nelle fasce più alte corrisponde un aumento di chi dichiara di bere vino più spesso a pranzo sia tra i signori sia tra le signore. Infine, il punto di rottura generazionale è legato al tempo sociale e al luogo di consumo di vino che fra i giovani è concentrato nel weekend e fuori casa, mentre nei più adulti in casa e durante le settimana.

Questi i trend più curiosi sul vino, mentre se volete spedirlo date uno sguardo al nostro sito web!

Continuate a seguirci, lo staff di Hermes Italia

Al Vinitaly c’è anche Hermes Italia

Ha preso il via Vinitaly, la kermesse sul settore vitivinicolo nazionale e internazionale, diventata un appuntamento immancabile per gli amanti del genere.

Vinitaly2014

La 48esima edizione di Vinitaly si tiene come sempre a Verona, nell’area fieristica dal 6 al 9 aprile. Oltre agli stand degli espositori e alle degustazioni, tra le novità di questa edizione spiccano Vinitalybio, l’area dedicata ai produttori di vino biodinamico e biologico, e Vininternational, un’area riservata alla produzione vitivinicola estera.

E poi ci siamo anche noi di Hermes: vi spettiamo al nostro stand, padiglione F, Enolitech stand E1, fino a mercoledì 9 aprile. Passate a trovarci!

Lo staff di Hermes Italia!